vinocottodolciresidencemarchefermojpeg6031152795_59158c6a89_ovinocottoresidencemarchefermojpeg

vinocottociliegieresidencemarchefermo

Vino cotto: delizia delle Marche

Il vino cotto è uno dei prodotti tipici delle Marche.

Si tratta di un vino dolce e forte, dal colore variabile dal rosso al rosso ambrato, limpido e dal profumo fruttato, dal sapore equilibrato fra acidità e dolcezza.
Il vino cotto viene ottenuto dalla bollitura del mosto di vari tipi di uva.
Generalmente il vino cotto veniva utilizzato come vino da tavola mentre oggi viene maggiormente valorizzato.

Gli utilizzi odierni di questo tipo di vino sono vari: viene accompagnato ai dessert o con biscotti secchi o ancora con ciambellone.

La delizia delle Marche può essere bevuta unitamente a pezzettini di pesca o ciliegia. Il vino cotto viene inoltre utilizzato in cucina per la preparazione di dolci: come per i famosi biscotti al vino cotto, o per insaporire carni o marmellate.

In dialetto viene chiamato “vicotto” ed ha origini antichissime la cui produzione è legata a ricette tramandate di generazione in generazione.

Volete assaggiare questa specialità?

Vi consiglio di visitare Lapedona, paese della Vald’Aso, dove sabato 23 e domenica  24 settembre 2017, l’ospite d’onore sarà proprio il vino cotto. Durante la 29° edizione della sagra del vino cotto potrete inoltre assaggiare anche dei prodotti tipici locali.

Provate ad abbinare al vino cotto i salumi locali, formaggi e i dolci che troverete durante la manifestazione. Interessante la rievocazione storica della “Cottura del mosto” che si svolgerà, in particolare, sabato 23 settembre alle ore 17,00.

Il tutto nella splendida cornice di questo luogo magico e caratteristico delle Marche.

Lapedona si trova a circa 10 km dalla costa, e per l’occasione saranno a disposizione delle navette gratuite che partiranno da piazza Gaslini, Porto San Giorgio. Se vi muovete con l’auto si consiglia di visitare gli altri altrettanto interessanti borghi della Valle dell’Aso, quali Altidona, Moresco e Monterubbiano.

Giada